Aperitivo d’Arte GEArtis e Fuis – Benvenuto 2019, un inizio con il botto

28 Gennaio 2019   /   di    / Categorie:  Eventi

L’Aperitivo d’Arte GEArtis Fuis, un inizio con il botto

Il 2019 è appena iniziato e i botti di capodanno sono finiti, ma sabato sera, 26 gennaio, alla Casa dello Scrittore FUIS di Roma, si può dire che ci sono stati i fuochi d’artificio. L’Aperitivo d’Arte GEArtis/FUIS – Benvenuto 2019 è stata una grande festa e un incontro tra le varie arti: letteratura, musica, pittura, recitazione e sapori. Una serata ricca, organizzata da GEArtis Associazione Culturale in collaborazione con la fuis (Federazione Unitaria Italiana Scrittori), che è stata accolta da un tutto esaurito, con un pubblico  attento e caloroso. L’evento è stato condotto dal presidente GEArtis (e autrice) Maggie Van der Toorn e dal team: Giorgia Sbuelz (autrice), Cloe Marcian (autrice), Giuditta Di Cristinzi (autrice) e Francesca Rossetti (giornalista). Sponsor della serata Italiana & Ascensori Servizi italiaascensori.it  e AGF Energy agfenergy., oltre alla ditta D’Araprì darapri che ha offerto lo spumante pregiato, e la ditta Parente parente.biz che ha preparato una degustazione di prodotti tipici pugliesi.

Ad aprire le danze sono state le note liriche di “Babbino caro”, famosa aria di Puccini, cantata dal giovane Soprano Samantha Faina, accompagnata dal pianista Fatjon Zefi, entrambi studenti del triennio del conservatorio G. Rossini di Pesaro. Particolarmente apprezzati sono stati una serie di Lieder di Schuman con cui i musicisti hanno curato i diversi intermezzi musicali durante la manifestazione; un piccolo anticipo dei prossimi concerti che si terranno, e dell’evento GEArtis/FUIS “Poesia in musica”, presso La Casa dello Scrittore.

Il Soprano Samantha Faina e il pianista Fatjon Zefi

Sono stati presentati alcuni dei prossimi eventi GEArtis: “Inversi” un progetto Jazz con Cecilia Sanchietti (batterista, compositrice) e Susanna Stivale (voce) con letture a cura di Maggie Van Der Toorn che si svolgerà il 21 febbraio alla Casa dello Scrittore FUIS; “Gli Indimenticabili ’80 ’90” –  viaggio nei mitici anni ottanta/novanta, attraverso la lettura di un testo inedito, accompagnato da immagini di fatti storici del periodo, con musiche di David Bowie, Stevie Wonder, Michael Jackson e altri, a cura del musicista Luke Rhodes; “Donna Piano (e) forte “– Letture di testi editi di autrici e poetesse del passato e del presente con la musica a cura di Pavla Mikalusova, compositrice, pianista e cantante, che ha fatto ascoltare due dei suoi brani; Danza, con la danzatrice e coreografa Luisa Del Grosso, specializzata in danza orientale; “Piccoli crimini coniugali”, spettacolo teatrale a cura della compagnia Artémise en Provence con la regia di Angelo de Angelis, e gli attori Jacqueline Spaccini e Massimo Provinciali; poi corsi di scrittura e laboratori, serate a tema, dibattiti a tema, proiezioni di cortometraggi, e tanto altro.

La compositrice Pavla Mikalusova

Anche per questa edizione dell’Apertitivo GEArtis ha fatto da madrina la poetessa, sociologa e attrice Antonella Pagano, che ha curato, con una creatività sublime e unica, le letture dei testi degli autori presenti.

L’attrice e poetessa Antonella Pagano

Ma, i veri protagonisti della serata sono stati proprio loro, gli artisti presenti sul palco della Casa dello Scrittore FUIS, intervistati dall’autrice e donna GEArtis Maggie Van Der Toorn, a partire dalla poetessa e autrice romana Sonia Giovannetti che ha presentato il suo libro “Dalla parte del tempo”, una raccolta di poesie e versi in cui l’autrice, con delicatezza e sensibilità, affronta temi importanti, come il terremoto e lo sbarco dei migranti. L’autrice ha inoltre raccontato quanto la natura e l’ambiente abbiano un ruolo di grande ispirazione sulla sua creatività, e ha parlato del suo impegno di avvicinamento dei giovani verso il mondo della poesia, attraverso letture e scritti.

L’autrice Sonia Giovannetti (sinistra) e Maggie Van Der Toorn

Beatrice Tauro, autrice romana, di origini abruzzesi, già ospite GEArtis e presente allo stand GEArtis a Firenze Libro Aperto, oltre che ospite reporter del nostro web magazine, ha presentato il suo libro “Madri a rendere”, di grande tema d’interesse come la maternità e la convivenza tra i sessi, raccontando il suo punto di vista sul ruolo delle donne di culture e provenienze diverse, come il mondo arabo, con una sua testimonianza personale e preziosa di maternità acquisita.

L’autrice Beatrice Tauro (sinistra) e Maggie Van Der Toorn

Roberta Rotondi, autrice, coreografa e ballerina, proveniente da Varese, ha illuminato la platea con la sua molteplice arte, raccontando come con la danza e la recitazione è riuscita a connettersi alla scrittura. Sono ben sei, i libri che ha presentato l’autrice alla Casa dello Scrittore FUIS di Roma, in stretto collegamento tra loro, traccia di un percorso artistico e interiore di riflessione, e di un devoto interesse verso lo spettacolo e l’umanità.

L’autrice e coreografa Roberta Rotondi (sinistra) e Maggie Van Der Toorn

Franco Mieli, autore di Roma, ha presentato il suo terzo romanzo “Dieci Agosto”, genere thriller/giallo con cui ha fatto vibrare il palco.  L’incipit tratta l’omicidio di Ruggero Pascoli il 10 agosto 1867, padre del poeta Giovanni Pascoli, e prosegue con un mix di alta tensione e poesia, ma anche di azione e riflessione, dedicato al grande poeta romagnolo.

L’autore Franco Mieli intervistato da Maggie Van der Toorn

Eleonora Del Giudice, pittrice, proveniente da Napoli, ha mostrato i suoi lavori tramite una proiezione di slide, mettendo in risalto i colori intensi della sua Arte e le diverse tecniche con cui elabora la sua ispirazione. Inoltre, ha raccontato il suo percorso artistico dagli esordi fino ad arrivare ai premi e alle mostre, tra cui la collettiva della Fondazione Pio Alferano e Virginia Ippolito a cura di Vittorio Sgarbi che si svolge a Castellabate (SA) fino al 21 luglio 2019.

La pittrice Eleonara Del Giudice (sinistra) intervistata da Maggie Van Der Toorn

Tiziana Tafani, autrice romana, ha parlato di eroi. Il suo libro “And we can be heroes” parte dalla scomparsa di David Bowie, e prosegue con la narrazione di figure mitologiche, personaggi storici, poeti e gente comune, perché, come ha spiegato la scrittrice coinvolgendo tutta la platea, siamo tutti un po’ eroi nel nostro quotidiano e nascere podalici può essere una fortuna che porta ad esplorare il mondo con una visione diversa.

L’autrice Tiziana Tafani (sinistra) e Maggie Van Der Toorn

Alberto Esposito, autore di Rimini, intervistato dalla donna GEArtis Giorgia Sbuelz, yamatologa, ha parlato del suo “Il dono del Tengu”, un libro ambientato in Giappone, durante la guerra Genpei, e mette in evidenza la sua profonda conoscenza di una terra lontana con una narrazione intensa. Una presentazione che ha portato il pubblico a conoscere una realtà orientale, di grande interesse culturale.

L’autore Alberto Esposito, intervistato da Giorgia Sbuelz

Stefano Capraro, autore di Castro (LE), ha presentato il suo romanzo “Richiami d’amore”, del genere quasi gotico, in cui descrive in stile poetico la storia di Nicola e Ofelia, ambientata in Puglia, nel medioevo popolato da lupi famelici, sordidi briganti, magiche architetture e oscuri personaggi. L’autore ha raccontato la presenza importante della Madre itinerante, avvolgendo il pubblico con il fascino delle proprie radici e del passato.

L’autore Stefano Capraro, intervistato da Maggie Van Der Toorn

Emma Saponaro, autrice di Roma, è arrivata sul palco lasciando una scia di profumo di cultura ed emozioni. Infatti, il suo libro giallo/noir “Come il profumo”, affronta diverse tematiche, ma ha come filo rosso quell’essenza del profumo di vita che avvolge tutti. L’autrice, già presente allo stand GEArtis di Firenze Libro Aperto, si è raccontata simpaticamente al pubblico, mostrandosi, ancora una volta, una donna di grande empatia e coinvolgimento sociale.

L’autrice Emma Saponaro e Maggie Van Der Toorn

Infine, sono stati riempititi i bicchieri di spumante D’Araprì, per il brindisi tra tutti i presenti, e la degustazione dei prodotti tipici Parente, con il savoir faire di Gabriele Romagnuolo, titolare dello ditta sponsor Italiana&Ascensori Servizi. Un momento molto piacevole in cui il pubblico ha potuto dialogare con il team GEArtis, il Prof. Rossi e il team della FUIS e gli artisti.

Tutto pronto per l’Aperitivo! Cloe Marcian, donna GEArtis

Si ricorda la scadenza del Concorso Letterario “Dal passato per il futuro” Memorial Prof. Alessandro Di Cristinzi”, un’occasione per riflettere sulle proprie aspettative personali con un flashback sul passato, anche familiare, per rendere migliore il proprio futuro. Scadenza 28 febbraio 2019. Premi in denaro. Per leggere il bando clicca qui: concorso-dal-passato-per-il-futuro

Vi aspettiamo al prossimo evento GEArtis! Seguiteci su FB, Twitter e Instagram, e naturalmente sul nostro GEArtis Web Magazine. A presto!

Team GEArtis

 

 

 

 

 

 

  • Follow us:
Ex Libris Rubrica
Musicamente