Le “Madri a rendere” di Beatrice Tauro: l’amore non è mai a perdere

3 Settembre 2018   /   di    / Categorie:  Libri

Recensione a: “Madri a rendere” è il titolo del primo romanzo di Beatrice Tauro.

Non a perdere, ma a rendere. Madri a rendere se il figlio che nasce rimane all’interno di una famiglia, per quanto non tradizionale e un tantino stravagante, ma pur sempre una famiglia.”

Questo il tema trattato con delicatezza e spontaneità dall’autrice, che ci descrive un universo tutto al femminile sintetizzato dalla personalità delle quattro protagoniste.

Elena, Anna, Cecilia e Francesca si conoscono dai tempi dell’università, quando condividevano uno spartano appartamento e i palpiti della giovinezza.

Elena l’estroversa risolutiva; Anna la timida cerebrale; Cecilia l’indomita sentimentale; Francesca la grintosa  determinata. Sempre insieme seppure diverse, insieme prima degli esami e dopo, insieme a cucinare, a discutere d’amore. Poi il black out. Un buio durato dieci anni in cui ognuna ha intrapreso il suo percorso di autoaffermazione.

La Anna adulta è una psicologa che patisce l’acutezza della proprie percezioni che la relegano alla solitudine sentimentale. Cecilia è una madre affettuosa dall’esistenza caotica e dai partners egoisti. Francesca è un brillante avvocato con un marito prestigioso e uno stile di vita altolocato, sebbene vacuo. Ma Elena?

Sparita dieci anni prima senza dare una spiegazione, Elena ha tradito le amiche senza mai tornare sui suoi passi. Almeno fino al giorno in cui irrompe con una telefonata nella vita delle altre tre.

La proposta di una rimpatriata nella sua casa di campagna riaccende i ricordi delle donne, i rancori mai sopiti e l’inevitabile diffidenza. A sorpresa l’invito viene accolto, ma non basta un’ottima cena e un bicchiere di vino per scongelare gli animi, serve di più. Serve la verità. Serve il dolore di una confessione che come un fiume abbatte le difese, sciacqua via le convenzioni, rende tutte più autentiche e più affini le une alle altre. Così le amiche si ritrovano e si scoprono partecipi di un bisogno, il bisogno di appartenenza a qualcosa di autentico, ad una nuova famiglia che abbia per principio l’amore e l’amore soltanto, contro il conformismo, contro ogni male.

Madri, non importa come, ma madri senza pregiudizi, che confidano nella vita e che affrontano una declinazione di famiglia con il coraggio dovuto dalla condivisione di un dono.

Madri a rendere” di Beatrice Tauro, Edizioni Cinquemarzo, è un romanzo che tratta temi di attualità come la fecondazione eterologa, l’adozione e il riconoscimento legale dei figli nelle coppie di fatto con la lievità che è data da un dialogo d’amore, senza ignorare la valenza dell’argomento e le difficoltà, non poche, che costellano il percorso. La prosa è asciutta, la sintassi essenziale e curata, cosicché l’attenzione venga catturata tutta dal messaggio custodito nelle storie di queste donne.  “Madri a rendere” parla soprattutto di donne e le celebra per fascino, forza e fragilità. Non a caso, in una delle sue liriche più felici, Fiorella Mannoia cantava:

Siamo così dolcemente complicate, sempre più emozionate, delicate…”.

Note Biografiche

Beatrice Tauro

Nata e cresciuta in un borgo nel cuore dell’Abruzzo, a diciannove anni si trasferisce a Roma per frequentare l’università e qui si stabilisce per amore e lavoro. Appassionata di viaggi, lettura e scrittura, predilige la narrativa contemporanea e il confronto interculturale.

Particolarmente appassionata di letteratura femminile, anche di culture e paesi diversi e distanti. Da ottobre 2015 cura il blog “Con altre parole” sul sito di Arabpress dove racconta il mondo arabo e islamico attraverso le parole degli scrittori occidentali. DA un anno ha iniziato una collaborazione con la rivista online “Oubliette Magazine” dove pubblica recensioni di libri di autrici appartenenti all’area mediorientale e africana.

A novembre 2016 ha pubblicato il suo primo romanzo “Madri a rendere” (Edizioni Cinquemarzo).

Di recente ha iniziato attività di volontariato presso il Centro Astalli dove insegna italiano alle donne rifugiate.

Madri a rendere è disponibile in libreria e on-line http://cinquemarzolibri.

Giorgia Sbuelz

 

  • Follow us:
Ex Libris Rubrica