Io di più non posso darti di Jacqueline Spaccini

16 Aprile 2019   /   di    / Categorie:  Ex Libris, Libri

Recensione del libro di Jacqueline Spaccini “Io di più non posso darti”

Prendere tra le mani un libro di poesia è un po’ come sedersi su una poltrona di un aereo e aspettare che decolli. Si ha questa sensazione quando si apre il libro “Io di più non posso darti” di Jacqueline Spaccini, un titolo che annuncia una grande partenza. L’autrice dipinge una Marionetta felice quando descrive la giravolta della vita, per poi proseguire con il desiderio di arresa in Alle Volte, in cui si avverte quella stanchezza che affligge ogni essere umano di tanto in tanto, oppure sempre. Un percorso intenso il suo, instancabile osservatrice sulla giostra delle emozioni ad ammirare il mondo che la circonda e che la coinvolge nel più profondo. In Tutte le donne che sono stata: mamma lupa, figlia agnello, moglie piccolavolpe, donna camaleonte, proprio in questo preciso ordine, svela l’arte di essere donna, di volerlo essere fino in fondo, di esprimere le proprie radici per poi affrontare la  salita che conduce ai luoghi da cui si è separata.

Nessuno mi ha avvertita
che non ero più fanciulla
che quei segni di riso attorno agli occhi
erano la carne che pesa
nell’altrui sguardo

La poesia di “Io di più non posso darti” sono racconti che sfiorano l’anima ed i pensieri di una donna in viaggio, tra le luci di Milano, Ribnjak Park, Nizza, La Valle d’Aosta per poi cogliere i diamanti ferraresi e desiderare quel bacio davanti allo specchio. Leggere la poesia di Jacqueline Spaccini è davvero come decollare verso una visione superiore del mondo, assaporare il suo passato e il suo essere bilingue in modo naturale e sciolto. L’autrice accoglie con un arcobaleno di varie sfumature e familiarità, in un ritmo soffice e realistico, donando una parte di sé, spifferi di vento che le soffiano forte dentro, e che trasportano il lettore su onde internazionali in campi e paludi per tornare più consapevole della bellezza di ciò che ci circonda.

Più di così non può darci, perché non c’è altro da aspettarsi da una mente sublime, dotata di estrema sensibilità che accarezza chi più vicino ha la fortuna di starle, per giungere i confini che uniscono la lontananza tramite la forza delle parole. E così si vola, sopra le città, le acque, sui crocevia, per aggrapparsi ad un palloncino e salire verso una costellazione, che ignota non è, ma una realtà palpabile che congiunge la pelle d’oca al silenzio della riflessione.

(Il copyright dei file youtube e delle canzoni appartiene ai rispettivi proprietari)

L’autrice Jacqueline Spaccini

Jacqueline Spaccini è nata a Villerupt, in Francia, nel 1958 da una famiglia di emigrati eugubini. Suo padre Armando “Piero” Spaccini era emigrato nel 1955 in Francia dove era occupato nell’edilizia come muratore e sua madre Anna Maria Alunno lo aveva seguito nel 1957 dopo il matrimonio (ma già suo padre, Ubaldo Alunno, viveva e lavorava in Lorena). A Villerupt, la cittadina francese posta a confine con il Lussemburgo, dove è nata, Jacqueline ha frequentato le scuole elementari e poi è rientrata in Italia con la famiglia. Ha coltivato le sue due culture – in parallelo – per tutta la vita, insegnando l’italiano e il francese e scrivendo in tutte e due le lingue. Ha vissuto a lungo in Croazia e in Francia. Ottenuta la maturità al liceo classico, si è nel frattempo diplomata anche come traduttrice presso le Centre Culturel Français di Roma, quindi si è laureata in Lingue presso l’Università La Sapienza di Roma. Tornata in Francia, ha conseguito il D.E.A. (Master 2° livello) in Didattica del Francese e successivamente in Croazia il dottorato in letteratura italiana e storia dell’arteJacqueline ha sposato in seconde nozze lo scrittore Alessandro Iovinelli dal quale ha avuto un figlio, Romain, vissuto perlopiù in Croazia e in Francia, che è laureato in regia cinematografica e a sua volta è emigrato (negli USA) per lavoro. Rientrata di nuovo in Italia nell’agosto del 2015, insegna Lingua e Letteratura Francese presso un liceo linguistico romano.

Io di più non posso darti” è edito da Robin Edizioni e disponibile sul sito: http://www.robinedizioni.it/nuovo/io-di-piu-non-posso-darti

Maggie Van Der Toorn

 

  • Follow us:
Ex Libris Rubrica