Ketty Capra torna in scena con un progetto che le fa onore: “NOI2”

23 Gennaio 2019   /   di    / Categorie:  Eventi, Interviste

“NOI2”, il nuovo progetto teatrale dell’attrice Ketty Capra

Sono passati cinque anni da quando Ketty Capra scrisse un libro che regalò a Natale a sua figlia Viola. Aveva bisogno di elaborare due lutti che le avevano  colpito come madre e come donna e la scrittura è stato un ottimo mezzo per farlo.  Nel biglietto di accompagnamento le promise che avrebbe portato in scena quella storia con lei, quando sarebbe stata pronta.

E così, dopo cinque anni e una riscrittura a quattro mani con Tobia Rossi, uno dei più dotati e quotati drammaturghi e story editor italiani, sono pronte a raccontare con empatia e leggerezza come possono cambiare i ruoli e il vissuto quando la malattia investe il quotidiano. Si ride, si litiga, ci si commuove ma non ci si arrende. Lo spettacolo, diretto dalla mano sapiente di Paola Giacometti ,  ha ottenuto il Patrocinio della Regione Lombardia e la partnership di Dee di Vita e Le Guerriere Official-Insieme contro il tumore al seno.

Lo spettacolo “Noi2” è dedicato a tutte le donne che lottano o hanno lottato contro questo male che arriva, spesso silente, a sconvolgere le loro vite.

Un progetto prezioso che le fa onore e mette in risalto, ancora una volta, la sua straordinaria capacità di attrice. E non solo, anche la sua grande creatività di scrittrice e sceneggiatrice teatrale.

Lo spettacolo si svolgerà il 1 e 2 febbraio 2019 a Milano, al  Teatro Oscar in via Lattanzio 58

Andiamo a curiosare un attimino dietro le quinte…

Salve Ketty e ben ritrovata su GEArtis Magazine. E’ la prima volta che porti in scena tua figlia?

No, abbiamo lavorato assieme in altri 3 spettacoli: “Lentamente ci Uccidono”, un mio testo sui femminicidi che è diventato anche un progetto per la sensibilizzazione contro la violenza di genere nelle scuole, “Der Doktor” e” Kamaleonte”, una divertente commedia ispirata al film Zelig di Woody Allen. E’ sempre bello “calcare” lo stesso palco e per me l’emozione è doppia quando recitiamo insieme. Noi2 è nato per lei e con lei, non avrei potuto portarlo in scena con un’altra attrice. C’è anche una sua bella poesia all’interno del testo.

In che modo pensi la scrittura possa aiutare ad elaborare un lutto?

La scrittura ti costringe a tirare fuori quello che hai dentro, senza filtri o freni inibitori e, quindi ad elaborare. Non devi indossare maschere o nasconderti dalle emozioni, riesci ad essere te stessa fino in fondo.  

 

In “NOI2” si ride, si litiga, ci si commuove ma non ci si arrende. E’ questa la forza interiore che rende vincenti?

Sì, io penso che valga sempre la pena di non arrendersi. Bisognerebbe cercare di non lasciarsi sopraffare dagli eventi, con l’età ho imparato a godermi l’attimo e a cercare ogni giorno,un momento o un pensiero positivo a cui aggrapparmi.

Che aspettative hai di questo spettacolo?

Spero che questo spettacolo possa essere d’aiuto per  sdoganare il concetto di malattia, che è sempre legato a qualcosa di triste o pesante.  Io ho cercato, con   il prezioso aiuto di Tobia Rossi, di trasformare il testo in una vera e propria commedia. La malattia fa parte della vita , come l’amore, il sesso, l’amicizia, e noi ci siamo focalizzati su un aspetto finora inesplorato : il cambiamento  delle dinamiche dei rapporti interfamiliari quando ci si ammala. Ho cercato la patnership del gruppo Guerriere Official insieme contro il tumore al seno e di Dee di Vita perchè, dopo lo spettacolo ascolteremo 2 testimonianze a riguardo e lanceremo l’iniziativa “Turbanti sospesi “ per colorare le teste delle donne sottoposte a chemioterapia.

Un grosso in bocca al lupo a Ketty Capra, sempre bravissima e vulcanica, e a Viola Vazzana!

 NOI2 di Ketty Capra

Scritto con Tobia Rossi

Regia di Paola Giacometti

Scenografia di Emanuele Drago

Cast

Ketty Capra

Viola Vazzana

1/ 2 febbraio ore 21 Teatro Oscar via Lattanzio 58 Milano

Info e prenotazioni forperformer@gmail.com

Vuoi leggere la nostra intervista all’attrice Ketty Capra? Clicca qui: ketty-capra

 Maggie Van Der Toorn

  • Follow us:
Ex Libris Rubrica